ScrollProgetto


Un’esperienza unica.

Design innovativo, eccellenze italiane, arredi unici ed arte diffusa sono solo alcune delle scelte preferite dall’imprenditore veneziano Dino Scaggiante e lo chef Carlo Cracco, con lo scopo di dare nuova vita allo spazio creando un’atmosfera esclusiva.

 

L’allestimento prevede lunghi tavoli in legno, nobili lampadari di cristallo, sedute di A.G. Fronzoni e di Jasper Morrison prodotte da Cappellini.
Inedita è la mise en place: una distesa di porcellane bianche e piatti dai decori diversi, firmati Richard Ginori.

Carlo al Naviglio sorge all’interno di una villa del XVII secolo che affaccia sulle rive del Naviglio Grande, a Milano. Un’oasi urbana e tranquilla i cui spazi includono diverse sale interne, un dehor esterno ed un ampio e suggestivo giardino.